Tag:

Il TPL: Piras, bene gli investimenti su mobilità sostenibile. Ora intervenire su abitudini delle persone

(FERPRESS) – Roma, 12 GEN – Cosa succederà nel settore nel 2018. Quali saranno gli impegni delle aziende di costruzione, delle imprese ferroviarie e dei gestori del TPL, ci sarà il salto di qualità nella Mobilità dolce, le tecnologie di bigliettazione e infomobilità si muoveranno verso una nuova fase fatta di convergenza? Domande che Ferpress ha rivolto a operatori, esperti, stakeholder che ci seguono giornalmente. Una raccolta completa delle risposte sarà pubblicata in un numero di MobilityMagazine a fine mese.

Di seguito l’intervista a Antonio Piras (Fit-Cisl):

D: 2018: si è aperto un anno importante per il settore. Alla fine dello scorso anno MIT, dopo l’approvazione del CIPE ha ripartito i fondi per dare nuovo impulso alla costruzione di metropolitane. Notizia importante, con stanziamenti consistenti che si aggiungono a quelli per il rinnovo del parco rotabile. Dal suo punto di osservazione, quali saranno i fatti che caratterizzeranno l’anno appena cominciato?

R: Vediamo positivamente gli investimenti in mobilità sostenibile, i cui effetti benefici su passeggeri, traffico e ambiente sono noti. Ora occorre intervenire sulle abitudini delle persone incentivando l’utilizzo del mezzo pubblico e sviluppare una nuova cultura di rispetto dei mezzi pubblici di trasporto. Se il settore soffre, infatti, la responsabilità non può essere solo di aziende, azionisti e lavoratori, perché anche gli utenti devono fare la loro parte. Per questo come Fit-Cisl abbiamo organizzato la seconda edizione del concorso “Sono STATO io” per educare gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado alla cultura del rispetto della cosa pubblica. Maggiori informazioni su www.sonostatoio.com.

D: Sul piano sindacale, ci indica quali sono gli obiettivi del sindacato per i prossimi mesi. Ci sono importanti contratti in scadenza?

R: In cima alla nostra agenda c’è la firma del primo contratto collettivo nazionale unico della mobilità, vista la contemporanea scadenza dei ccnl delle attività ferroviarie e del trasporto pubblico locale, per agevolare il rilancio del settore stabilendo regole comuni. Inoltre puntiamo ai rinnovi dei ccnl del trasporto aereo e delle attività marittime. Oltre a questo non possiamo dimenticare la vertenza Alitalia, che entro quest’anno deve trovare una soluzione positiva.

D: Quanto potrà influire il clima elettorale dell’immediato futuro con le possibili incertezze del dopo-voto, che riguarda anche importanti regioni, ed il senso diffuso di incertezze sulla possibilità di ritrovare un Governo stabile?

R: Il clima elettorale, piuttosto confuso, non ci distoglie affatto dai nostri obiettivi: tutela del lavoro e nuova occupazione, soprattutto giovanile. In altre parole la crescita c’è, come certificano tutti gli indicatori economici, ma per consolidarla occorre creare nuova occupazione stabile. Al momento non vediamo nell’offerta politica una grande attenzione su questi temi, eppure, come ha osservato la Segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan, i partiti farebbero molto bene ad ascoltare il sindacato. Rilanceremo, con tutta la Cisl, un nostro progetto programmatico, su quale misureremo l’offerta delle diverse formazioni che sono in competizione.

Leggi anche:

Il trasporto ferroviario: Gazzola, Italia è un Paese con una visione strategica microscopica

Il trasporto ferroviario: Laguzzi, continuano gli investimenti delle imprese associate a FerCargo

La logistica delle merci: Pagni, dati 2017 confermano importanza delle iniziative di Governo e imprese ferroviarie

Il trasporto ferroviario: Cotroneo, dopo anni di slogan, una risposta concreta soprattutto nel settore merci

Il trasporto ferroviario: Vender, spero che gli sforzi della pubblica amministrazione continuino favorendo investimenti pubblici e privati

Il TPL: Lombardi, risorse previste da MIT-Cipe fatto positivo. Meglio se incluse nel corrispettivo che stazioni appaltanti trasferiscono ai gestori del Tpl

Il trasporto ferroviario: Quattroccolo, ci si dovrà concentrare anche su sviluppo modelli operativi di tipo commerciale

 


Pubblicato da GR il: 12/1/2018 h 13:50   -   Riproduzione riservata 
 

Commenti disabilitati su Il TPL: Piras, bene gli investimenti su mobilità sostenibile. Ora intervenire su abitudini delle persone

Commenti disabilitati.