Tag:

TPL: Gibelli, Giana e Vinella in audizione alla Camera. 2 mld e 280 mln perdite, ritorno a pre-Covid solo 2024

(FERPRESS) – Roma, 12 GEN –  Audizione presso la IX Commissione Trasporti della Camera di Andrea Gibelli (Asstra), Arrigo Giana (Agens) e Giuseppe Vinella (Anav) sullo stato del trasporto pubblico locale con riferimento all’emergenza sanitaria Covid. Le relazioni dei tre esponenti delle principali associazioni del TPL hanno evidenziato la situazione di grave difficoltà del settore, soprattutto sotto il profilo economico, che ha garantito comunque il diritto alla mobilità anche nelle fasi più gravi dell’emergenza, ma è sotto pressione ormai – salvo brevi pause nel periodo estivo – dal 23 febbraio dello scorso anno.

Il presidente Gibelli ha quantificato, sulla base dell’analisi dei vari dati, in 2 miliardi e 280 milioni di euro le perdite accumulate dal settore, per effetto della fortissima contrazione sia della domanda che dei relativi introiti dalla vendita dei biglietti.  Il presidente di Asstra ha anche sottolineato che tutto il settore ha contribuito ad assicurare l’essenziale diritto alla mobilità, facendo circolare dei mezzi anche per il trasporto di una singola persona o viaggiando addirittura a vuoto.

Per Arrigo Giana, presidente di Agens, la grave situazione indotta dal Covid dovrebbe spingere ad una riflessione sul futuro del TPL, che già in precedenza era condizionato da un fattore di fragilità strutturale, e che – dopo l’emergenza – uscirà ulteriormente indebolito, con propsettive di ripresa sempre più incerte, dato che le ultime previsioni indicano che solo nel 2024 il settore del TPL riuscirà a ritornare ai livelli pre-Covid. Il TPL – secondo Giana – deve evolversi sempre più verso la dimensione di un vero e proprio settore industriale, attraverso processi di aggregazione tra le aziende e la realizzazione di adeguate politiche di investimenti; e, in relazione agli investimenti, Giana ha sottolineato anche l’esigenza di una profonda revisione e semplificazione della normativa per consentire alle imprese di mettere rapidamente a terra gli interventi previsti.

Il presidente di Anav, Giuseppe Vinella, ha ribadito che il settore sta vivendo ed ha vissuto una situazione difficilissima, in particolare proprio quei settori rappresentati dalla sua associazione, tra cui il comparto dei mezzi a noleggio, che risultano completamente fermi fin dal mese di febbraio. Vinella ha chiesto anche che vengano adottati anche alcuni provvedimenti di natura normativa, come il ripristino del rimborso dell’accisa per il combustibile dei mezzi Euro 3 e Euro 4, che – nonostante tutto – costituiscono ancora la maggior parte del parco circolante, e altri provvedimenti normativi.


Pubblicato da AD il: 12/1/2021 h 15:11   -   Riproduzione riservata 
 

Commenti disabilitati su TPL: Gibelli, Giana e Vinella in audizione alla Camera. 2 mld e 280 mln perdite, ritorno a pre-Covid solo 2024

Commenti disabilitati.