Tag:

Modena: agenzia per la mobilità, bilancio 2018 in equilibrio. Burzacchini confermato amministratore unico

(FERPRESS) – Roma, 15 APR – Bilancio in equilibrio nel 2018 per l’Agenzia per la mobilità di Modena, per il nono anno consecutivo, a fronte di una riduzione ormai stabile delle risorse disponibili (-4,6% rispetto al 2010), e di una domanda crescente di servizi. Lo si apprende da una nota dell’Agenzia stessa.

“Si registra – si legge nel comunicato – un risultato leggermente positivo, in linea con gli anni precedenti, da destinare a riserva. Il valore della produzione si attesta sui 28.367.671 euro, in leggero calo rispetto all’anno precedente. I passeggeri trasportati nel 2018 salgono a 13.899.000 (+1,5% rispetto al 2017), il dato migliore negli ultimi 5 anni. Nel 2018 i chilometri prodotti sono 12.296.141, in leggero aumento (+0,8%) rispetto a quelli prodotti nel 2017, principalmente per i rinforzi chilometrici nelle ore di punta, legati all’aumento della popolazione scolastica.

Stabili gli investimenti della Società sul patrimonio. Le voci di spesa più significative sono il completamento dei lavori di ricostruzione del deposito di Finale Emilia; il miglioramento antisismico dell’officina di Modena; gli adeguamenti infrastrutturali di alcuni capilinea urbani e il completamento del Terminal Bus di Nonantola, in collaborazione. A Mirandola, dove verrà costruito il nuovo deposito bus reso inagibile dal terremoto del 2012, è stata inoltre acquisita l’area per l’insediamento della struttura.

Poiché l’obiettivo della società non è produrre utile, ma garantire servizi di base senza produrre disavanzo, l’obiettivo primario si ritiene positivamente raggiunto.

La Proposta di bilancio, presentata oggi 15 aprile agli Enti locali soci dall’Amministratore unico Andrea Burzacchini, è stata approvata all’unanimità. Presenti 16 Comuni e la Provincia, per un totale dell’96,7% delle quote del capitale sociale.

L’attività di pianificazione dei servizi offerti è stata, anche nell’anno appena trascorso, uno degli impegni principali dell’Agenzia, soprattutto per soddisfare la domanda crescente di trasporto scolastico senza aumentare i costi globali di produzione.

L’incremento della popolazione scolastica (34.000 iscritti alle scuole superiori nel 2018; +9% in 5 anni; +700 nel 2018 rispetto al 2017) ha determinato la necessità di potenziare i collegamenti esistenti. In particolare si è proceduto a rinforzi nelle ore di punta, in collaborazione con il Gestore, anche con l’inserimento di mezzi più capienti.

La continua attività di programmazione “su misura” dei servizi di trasporto pubblico – cifra distintiva dell’Agenzia dalla sua nascita – ha consentito di adeguare i servizi alla domanda espressa dall’utenza, razionalizzando il più possibile i costi, come richiesto dalla Regione. I dati dimostrano la validità del lavoro svolto, che ha portato in 5 anni ad un incremento dei viaggiatori del 6,8%, a fronte di una produzione chilometrica stabile nel quinquennio. Il coefficiente di riempimento dei mezzi è infatti aumentato dell’8%. Da sottolineare l’aumento nel 2018 dei servizi non convenzionali, in particolare del Prontobus, che ha registrato a livello provinciale un +12% arrivando a 91mila viaggiatori. L’incremento maggiore a Carpi, dove è stato inserito un secondo mezzo ed è stato esteso al pomeriggio il servizio a chiamata. Il risultato a livello provinciale è legato anche al miglioramento delle modalità di prenotazione del servizio, attraverso l’introduzione del software realizzato da aMo nell’ambito del progetto europeo RUMOBIL, che consente la prenotazione dei viaggi tramite App e l’accesso in tempo reale alle informazioni sulle corse già prenotate.

Nel 2018 Agenzia ha lavorato alla predisposizione del capitolato di Gara per l’affidamento del servizio di trasporto pubblico e ha pubblicato l’Avviso di pre-informazione.

Importante, nell’anno appena trascorso, la collaborazione di Agenzia con gli Enti locali soci per la redazione dei PUMS. aMo ha elaborato alcune idee di orientamento generale, volte ad offrire un’impalcatura di relazione tra i diversi Piani Urbani e una base per lo sviluppo nell’ambito del PUMAV, Piano Urbano di Area Vasta, che verrà realizzato nei prossimi anni. In particolare è stato realizzato un documento di orientamento, a disposizione dei Soci, basato sulla creazione di un Sistema Metropolitano Modenese che, assumendo lo sviluppo delle ferrovie come assi portanti della mobilità, si pone l’obiettivo di modificare l’attuale rete del Tpl di Area vasta. aMo offre le proprie competenze per sviluppare le nuove reti di trasporto pubblico e condividerne le fasi attuative secondo le scansioni temporali dei PUMS.

Cresce inoltre l’impegno di aMo nell’ambito del Mobility Management con due progetti specifici, nati per potenziare la mobilità sostenibile nei percorsi casa-lavoro e casa-scuola. Prosegue infatti il Progetto MO.SSA, rivolto alle aziende del territorio, ed è stata avviata l’iniziativa “A Scuola in Autonomia”, che coinvolge le scuole medie di 4 comuni. E’ in corso l’elaborazione dei progetti territoriali elaborati insieme a scuole e Amministrazioni, che saranno concretizzati nel prossimo anno scolastico”.

Infine l’Assemblea dei Soci, riunita per l’approvazione del Bilancio, ha votato all’unanimità il rinnovo del mandato dell’Amministratore Unico di aMo in carica Andrea Burzacchini, per i prossimi tre anni.

“È per me un grandissimo onore accogliere la richiesta di continuare il lavoro iniziato nel 2016 – dichiara Burzacchini – Nei prossimi anni sono diverse le sfide da affrontare, ad iniziare dal nuovo Piano di Mobilità di Area Vasta e dallo svolgimento della Gara per l’affidamento del servizio. Questi non sono obiettivi a sé stanti, bensì elementi portanti di una nuova stagione della mobilità, che contribuisca ad abbassare radicalmente gli spostamenti in auto privata a vantaggio delle modalità sostenibili come TPL, biciclette, piedi, mezzi condivisi. Il territorio modenese deve intraprendere con decisione questa strada per fare sì che, come accade nelle regioni più innovative d’Europa, non solo si riduca l’inquinamento atmosferico, ma anche si contribuisca alla lotta al cambiamento climatico, si aumenti la qualità della vita e l’attrattività del territorio. Continuerò a lavorare in piena collaborazione con sindaci, assessori e Presidente della Provincia, ai quali va il mio pieno ringraziamento; ma continuerò ad interpretare il mio ruolo anche come stimolo per le amministrazioni e per l’intera comunità, affinché non ci si sottragga dalla ricerca di soluzioni innovative, anche se apparentemente impopolari, per mettere al centro la mobilità sostenibile.

Voglio infine ringraziare i colleghi di aMo. La loro collaborazione ed il continuo confronto è per me fonte inesauribile di arricchimento. Le competenze e la passione dell’intero team devono continuare ad essere valorizzati dal territorio modenese negli anni a venire”.

 


Pubblicato da RED il: 15/4/2019 h 16:43   -   Riproduzione riservata 
 

Commenti disabilitati su Modena: agenzia per la mobilità, bilancio 2018 in equilibrio. Burzacchini confermato amministratore unico

Commenti disabilitati.